La zona dei Castelli Romani si trova sui Colli Albani, non lontana da Roma, ed è senza dubbio una delle aree più frequentate dai turisti in visita alla capitale in cerca di una giornata diversa dal solito. Le cose da fare e da vedere sono molte, tra monasteri, luoghi di culto, villaggi medievali e aree naturali.

Ma i Castelli Romani sono anche una zona ricca di tradizioni gastronomiche: come non menzionare la famosissima porchetta di Ariccia, o il pecorino romano, con il quale vengono conditi praticamente tutti i piatti di pasta. Ecco quindi che una gita di un giorno in quest’area dovrà obbligatoriamente comprendere una sosta al ristorante. In questo articolo scoprirete quali sono i migliori, dove mangiare bene e spendere poco. Iniziamo!

Il primo ristorante dei Castelli Romani dove mangiare bene e spendere poco che vale la pena menzionare è Al Buco, a Grottaferrata, vicino all’abbazia di San Nilo. Qui la tradizione regna sovrana, così come la semplicità. Il nome non mente: il ristorante è piccolo, ma il personale gentile e affabile vi tratterà come se foste uno di famiglia. Da non perdere i piatti della tradizione, come la carbonara, i bucatini all’amatriciana o i carciofi alla giudia.

Merita una menzione anche il DiVerso, a Velletri. Qui l’atmosfera si fa più sofisticata, il locale è ben arredato e adatto anche a chi cerca l’intimità. Da segnalare l’ottimo filetto alla carbonara, sicuramente uno dei piatti più apprezzati dalla clientela.

Ad Ariccia, patria della famosa porchetta, si segnala poi l’Osteria Dar Vignarolo, dove si gusta dell’ottimo vino dei Castelli Romani la “Romanella” ad accompagnare i piatti tipici della tradizione: coppiette, salumi e formaggi per antipasto, ma anche la porchetta, in un ambiente rustico e casareccio. I secondi piatti sono alla brace, mentre tutti i giovedì viene cotta la paiata al forno con le patate (piatto tipico della zona, si tratta dell’intestino tenue del vitellino da latte o del bue).

Altri consigli per mangiare bene e spendere poco ai Castelli Romani? Vista la semplicità della cucina della zona, a pranzo è consigliabile provare lo street food. I chioschi e i furgoni che vendono cibo da strada sono numerosi, e i sapori davvero d’altri tempi: panini con la porchetta e arrosticini di pecora, accompagnati da un ottimo bicchiere di vino, vi daranno la carica per affrontare la giornata.

Infine, mai dimenticare che presso i mercati rionali o comunali, che si tengono in tutti i paesi dei Castelli Romani, ci sono bancarelle e stand che vendono ottimo cibo fresco. Un’occasione per vivere una giornata come un abitante del posto, e soprattutto per mangiare bene e spendere poco.

Articoli correlati