La punta a sud della bellissima isola della Sicilia è un piccolo gioiello, talora poco conosciuto.

Parliamo di zone come Portopalo di Capo Passero, Noto, Modica, Pachino e la splendida cittadina di Marzamemi. Non tutti lo sanno, ma alcuni luoghi della Sicilia meridionale sono addirittura più in basso di Tunisi. Il caldo e l’aria africana riempiono queste zone di fascino, le rendono perfette per un bagno al mare nelle acque immacolate della Sicilia meridionale, ma c’è anche molto di più. Ecco cosa vedere in Sicilia, nella zona più a sud dell’isola.

    1. Eloro, nell’Oasi di Vendicari. Si tratta di un’Oasi naturale, composta da spiagge spazzate dal vento ed antiche tonnare. Si trova sulla foce del fiume Tellaro. Le spiagge, in particolare quella di Loro, non sono attrezzate, sono molto selvagge, sentieri tracciati a parte.
      C’è però un comodo parcheggio poco distante dalla spiaggia. Inoltre è possibile visitare la bellissima Villa del Tellaro, ricca di mosaici.
    2. Tonnara di Vendicari. Spiaggia non attrezzata che sorge vicino ad una vecchia tonnara abbandonata, vicina al parcheggio.
    3. Cala Mosche. Cala Mosche qualche anno fa ha vinto il titolo di spiaggia più bella d’Italia.
      Per arrivarci bisogna camminare quasi venti minuti nell’oasi di Vendicari: il nostro consiglio è di andare lì la mattina presto, non appena apre il parco, perché la spiaggia è tanto meravigliosa quanto piccola, si estende in altezza ma non in larghezza. Verso le 11/12 del mattino arrivano molti turisti. La spiaggia non ha bisogno di presentazioni, neppure l’acqua, ricca di pesci. L’insenatura di Cala Mosche si vede dall’alto, prima di scendere le scalette in pietra che portano alla spiaggia, ed è uno spettacolo da mozzare il fiato. Fuori dall’oasi c’è un agriturismo dove servono piatti (molto, molto) abbondanti di pesce a prezzi irrisori.
    4. San Lorenzo e Spinazza di Marzamemi. Marzamemi è un paesino di pescatori che sembra uscito da una fiaba, ricorda un po’ la Grecia. Splendido ed ovviamente sempre preso d’assalto dai turisti, Marzamemi è un luogo magico: ci sono anche delle piccole spiagge, personalmente credo che non siano le migliori della punta meridionale della Sicilia, in quanto spesso ci sono le alghe posidonie, e ovviamente sono a fianco della cittadina. L’acqua è pulitissima.
    5. Punta secca a Marina di Ragusa. Punta Secca si trova nel paesino di Montalbano, se siete appassionati delle vicende del commissario siciliano, allora potete vedere la sua famosa casa che si affaccia direttamente sul mare. Le spiagge sono abbastanza affollate.
    6. Isola delle Correnti, Portopalo. Questa spiaggia è una delle più belle della Sicilia meridionale. Qua siete proprio sulla punta dell’isola, e c’è una piccola isoletta con un faro abbandonato che abbellisce la spiaggia. Purtroppo (o per fortuna per altri) hanno da poco costruito anche no stabilimento e questo ha un po’ diminuito la sensazione di tranquillità. La mattina preso è abbastanza libera. Il parcheggio non attrezzato è vicinissimo.
    7. Carratoris a Portopalo. Spiaggia attrezzata con due stabilimenti presenti solo da maggio a settembre, con due ristoranti: quello a destra, guardando il mare, è più caro, quello a sinistra più economico ma si mangia bene.
    8. Non solo spiagge, ovviamente. Non potete dimenticare di visitare le città meridionali della Sicilia, in particolare la barocca Noto, ricostruita dopo il terribile terremoto. Noto e Modica sono città estremamente eleganti, fiorite, di una bellezza decadente ed antica, come signore invecchiate con eleganza.
      Ci sono ottimi ristoranti ed ovviamente anche molti negozi, ma potete soprattutto visitare le loro cattedrali ed i loro splendidi musei.
    9. Pachino è una cittadina che ricorda molto il Marocco, con le case senza tetto, bianche, e biancheria stesa fra una abitazione e l’altra. È una zona ricchissima di bellissime spiagge libere, quasi sempre non attrezzate, e selvagge. Ideale per chi ama la tranquillità.

Articoli correlati